Animali Omosessuali, a San Francisco si festeggia la loro giornata



Per quanto siano purtroppo ancora in tanti, coloro che, magari ottenebrati da pregiudizi o ignoranza, sono convinti che l’omosessualità sia ‘contro natura’, ora dovranno ricredersi. L’omosessualità in natura esiste eccome! L’omosessualità fa parte della natura, come ci viene dimostrato palesemente dal mondo animale. Anche gli animali possono sono gay e non se ne vergognano affatto fra l’altro. Si sono osservati comportamenti tipicamente omosessuali un po’ in tutte le specie conosciute: dai pinguini fino ai calamari, dagli uccelli fino ai nostri ben più vicini gatti.

Partendo da questo assunto, quindi, nella città di San Francisco negli Stati Uniti (fra l’altro considerata una tra le città più gay friendly del mondo…), è stato deciso di aprire, in un futuro piuttosto prossimo, niente poco di meno che uno zoo di animali gay! Il presidente del dipartimento di Zoologia dell’Università di San Francisco, Jose Aragon spiega: “Sappiamo per certo che ci sono animali bisessuali e omosessuali, in particolare i gatti. Ci sono anche quelli transgender e transessuali. Non c’è alcuna ragione per la quale gli animali che mostrano un comportamento diverso dallo stile di vita convenzionale non dovrebbero avere i loro zoo nella città famosa per le relazioni gay. Gli animali gay mostrano molti comportamenti non sessuali, abbiamo osservato amicizie, collaborazioni, la difesa dell’altro, la cura dei cuccioli, proprio come nel mondo umano. Inoltre, il fattore divertimento è molto alto questi animali cantano e ballano insieme in uno stile non dissimile da quello dei Village People”. Lo zoo in questione aprirà i battenti nell’estate del prossimo anno, il 2012. Fino ad allora, in attesa delle ovvie polemiche che si solleveranno, speriamo che l’insegnamento del regno animale sia utile anche a qualche persona omofoba.