Bye Bye Blondie, un nuovo film lesbo in salsa francese



Nel magma delle ultime produzioni cinematografiche che stanno includendo sempre di più le tematiche lgbt all’interno delle loro trame, forse è uscito fuori quello che aspettavamo da tempo. O, almeno, lo si spera. Si tratta di una pellicola uscita in Francia proprio in questi giorni, dal titolo ‘Bye Bye Blondie’, della regista Virginie Despentes. Dicevamo che è un film ‘che mancava’, perché racconta finalmente una tematica –che ruota intorno all’omosessualità femminile- forse ancora troppo poco battuta: il ritorno di un’amore. Fino ad ora infatti, le storie lesbo raccontate sullo schermo, si sono concentrate sulla storia d’amore in sé o, al massimo, sulla sua fine –spesso ahimè tragica o comunque poco felice-. Non conosciamo ancora il finale di questo film, ma in ogni caso, l’indagine del ‘ritorno’, risulta già di per sé molto interessante. La storia infatti, racconta di un amore lesbo consumato in adolescenza, quello di Gloria e Frances che oggi però, sono diventate donne. E si rincontrano, venti anni dopo quella passione giovanile, quell’amore che ancora non sai cosa significhi esattamente, ma che senti già che ti appartiene. Ebbene, Gloria e Frances si rincontrano, e i loro caratteri e le loro vite sono esattamente all’opposto: Gloria una donna ribelle, dall’animo –e il look- punk, mentre Frances è la classica donna in carriera. Si parla quindi di opposti che si attraggono, di una legge che in amore è antica quanto vera. Probabilmente, visto il trailer, si potrebbe trattare del solito film emotivamente un po’ ‘pesante’ da digerire, ma ciò che non possiamo non registrare è il fatto che, a dare vita alle due protagoniste di Bye Bye Blondie, sono due tra le più affascinanti e desiderate attrici francesi, cioè Béatrice Dalle ed Emmanuelle Bèart. E scusate se è poco…