Dalla Russia con amore e arte



Per fortuna, pare che le leggi volute da Putin contro i gay, non abbiano sedato la voglia di visibilità e di diritti di tanti cittadini russi. Come fotografa Anastasia Ivanova, russa anche lei, che però quell’amore così demonizzato dal suo governo, ha voluto immortalarlo. Nello specifico, la Ivanova ha creato una serie di scatti che ritraggono coppie lesbo, pubblicandole poi su ‘Muff Magazine’. Della serie ‘l’amore è semplicemente una forma d’arte’, la fotografa russa ha voluto ritrarre donne che vivono la propria omosessualità con estrema naturalezza e normalità. Perché l’amore, anche quello omosessuale, non conosce –e non deve conoscere mai- alcuna distinzione tra razza, cultura o religione. Di certo, la galleria di immagini realizzata da Anastasia Ivanova, fa tanto rumore: chi credeva di metterle il bavaglio a causa di leggi omofobe, di certo non è riuscito nel suo intento. E i suoi scatti ora, che assumono ulteriormente importanza, stanno facendo il giro del mondo. Tra le coppie ritratte dalla fotografa, ce ne sono alcune che hanno deciso di dire la loro circa la condizione dei gay in Russia. Ecco alcune testimonianze: “Non esiste alcun diritto per i gay in Russia. Non vogliamo sentirci come dei criminali”, dicono Ulia e Olga. A farle eco, una giovane coppia formata da Katerina e Zhanna, la prima ha 20 anni e la seconda 25, che si augurano che il loro possa diventare un paese libero con cittadini liberi di vivere il proprio amore e la propria vita in maniera degna. Secche ed incisive, infine, le parole di un’altra coppia, formata da Antonina ed Irina: “Vogliamo solo continuare ad essere una coppia”.