Film lesbo: Better Than Chocolate



“Better Than Chocolate” è un film canadese del 1999 diretto da Anne Wheeler, regista che ha accumulato una vasta esperienza in campo televisivo. Deve il suo titolo alla strofa di una canzone di Sarah McLachlan, “Ice Cream”, che dice appunto “your love is better then chocolate”, “il tuo amore è meglio della cioccolata”.

Due ragazze, Maggie e Kim, hanno iniziato da poco una relazione e vivono insieme in un loft a Vancouver. La madre e il fratello di Maggie sono costretti per un periodo a trasferirsi nel loft della figlia, ma ancora non sanno del suo orientamento sessuale e soprattutto che ha una relazione con la sua coinquilina.

Da qui nasceranno tutta una serie di equivoci e situazioni particolari che daranno vita a episodi esilaranti- la madre riscoprirà le gioie del sesso con dei vibratori che trova per caso in casa della figlia, che lavora in un sexy shop. Si tratta di una commedia semplice, ma al contempo brillante e molto divertente che cerca di evitare le solite storie gay che parlano di tragedie e sofferenza. Viene affrontato il tema del coming out in maniera leggera, come se fosse una cosa del tutto normale e accettata.

C’è anche da dire che forse la realtà canadese è diversa da quella italiana, già nel 1999 sono socialmente più evoluti e aperti rispetto all’Italia cattolica. Intelligente la figura della cantante transessuale innamorata della libraia lesbica a sottolineare il fatto che, al di là degli stereotipi sociali, non è sempre detto che un uomo che sceglie di diventare donna lo faccia perché desidera stare con gli uomini:

l’identità di genere-quello che si è esternamente- non è da considerarsi legata alle tendenze sessuali -le persone di cui ci innamoriamo e per cui proviamo attrazione fisica-.