Gay Pride 2013: l’orgoglio sfila a Palermo



Giugno tempo di Gay Pride! Come ogni anno, la manifestazione dell’orgoglio omosessuale tocca le principali città del mondo. Ovunque si celebra l’evento di ‘Stonewall In’, un locale gay a Manhattan dove la notte del 27 giugno del 1969 la polizia fece irruzione picchiando e arrestando chiunque si trovasse a tiro. E’ stato in quel momento che è nato il ‘Pride’: il giorno dopo manifestazioni da parte dei gay per dire finalmente ‘no’ alle discriminazioni, cambiarono per sempre il corso della storia e avviarono il difficile percorso del riconoscimento dei diritti lgbt. Questo cenno storico è necessario per chiarire, una volta per tutte, il vero senso del Gay Pride. Come ogni anno, oltre le principali città, il Pride approda all’evento nazionale che da noi in Italia si svolge a Palermo. Dal 14 al 23 giugno 2013, manifestazioni, convegni, feste, confronti intorno al mondo lgbt vivranno in questa bellissima città siciliana. Eventi che naturalmente culmineranno con la tradizionale parata! Quest’anno, presenze di eccezione all’apertura del Pride di Palermo: il Ministro per le Pari Opportunità Josefa Idem (che ha tutta l’intenzione di presentare in Parlamento un ddl sulle unioni civili: “Il mio intento è di proporre un disegno di legge sulle unioni civili, cosa che sempre più cittadini e cittadine chiedono giustamente”), e Laura Boldrini, Presidente della Camera che ha dichiarato: “Noi qui oggi parliamo di diritti. Nessuno ha il diritto di ridicolizzare questo nostro incontro. Qui non vedo né carnevalate né pagliacciate, ma persone che si confrontano sui diritti, che sono un tema cruciale”.

d4ae67bb81032f6add66be1c1df07be9_XL