I tradimenti be-curious



Care amiche, chissà quante volte vi sarà capitato di sentire dire ‘non sono gay, né bisex, ma mi piacerebbe allargare il mio orizzonte sessuale’. Ebbene, oggi un sondaggio condotto da un portale che si occupa di esperienze extraconiugali, AshleyMadison.com,  ha decretato che di persone di questo tipo, che mostrano questo tipo di ‘curiosità’, ce ne sono in giro in realtà davvero molte… Tanto che per loro è stato coniato un termine nuovo di zecca: ‘bi-curious’. Il sondaggio in questione, che naturalmente non aveva velleità scientifiche, dimostra che almeno 6 donne su 10 tra quelle intervistate, hanno mostrato di non avere nessun tabù né pregiudizio se si tratta di allargare le proprie esperienze sessuali. In definitiva, un 60% di donne che, come da loro stesso dichiarato, non sono né bisex né tantomeno omosessuali (in generale, sono più le donne aperte a questo tipo di esperienza che gli uomini…).E la curiosità che spinge a cercare queste nuove esperienze, può derivare da tanti fattori. Sta di fatto che, più che andare a scovare le cause di questa tendenza, non si può non fare una considerazione di fondo che scaturisce spontanea: in Italia la maggior parte delle persone continua a dichiararsi contrario ai matrimoni gay, però –almeno da quanto palesato da questo sondaggio- sono sempre di più i membri delle coppie etero a tradire con una persona del proprio stesso sesso… Insomma, che ci piaccia o no, l’esercito dei ‘bi-curious’ si sta facendo rapidamente strada. Speriamo che non sia l’ennesima scusa per restare nell’ombra e non accettare invece la propria, palese, omosessualità…

 

Cattura