Il sesso lesbo, come funziona



Chissà quante volte vi sarà capitato di porvi domande circa la sessualità lesbo. O, altre volte, vi sono state invece rivolte domande imbarazzanti proprio sui rapporti sessuali tra due donne. Ebbene, in effetti intorno all’argomento, aleggiano ancora molti dubbi e contraddizioni derivanti certamente da una certa ‘ignoranza’ diffusa. Innanzitutto, quante di voi sono state in grado di rispondere prontamente alla –quasi sempre puntuale- domanda: ‘se ti piacciono le donne mascoline, allora perché non vai direttamente con un uomo…’? La risposta in realtà è molto più semplice di quel che si immagini: se vado con una donna, anche se ‘mascolina’, è proprio perché è una Donna, con una mente ed un corpo da donna. L’uomo è un uomo, ed è palesemente diverso da una donna, per mentalità e fisicità… Altro dubbio ammantato di ignoranza, è quello relativo al ‘desiderio’ di baciare un’altra donna. Se la cosa avviene in maniera spontanea –come dovrebbe essere- una delle prime domande che ci poniamo o ci viene posta dall’altra è: ‘sei/sono lesbica’? Il bisogno di affibbiare un’etichetta sempre e comunque, è un’esigenza tipica della nostra società, sempre bisognosa di riconoscimento immediato di ciò che forse non può nemmeno essere catalogato… Poi, come sopportare i luoghi comuni che aleggiano intorno al pruriginoso argomento ‘sesso lesbico’? In questo campo, noi donne possiamo in realtà veramente spaziare come più ci aggrada –libere dall’ansia dell’erezione, innanzitutto. E forti degli orgasmi multipli…-. C’è chi usa accessori sessuali e chi si affida solo alla fantasia. L’importante è, sempre e comunque, godere di ciò che si è! Senza troppi dubbi o incertezze.

 

amore