Paola&Chiara, caduta di stile o…?



Paola e Chiara sono state ‘mal interpretate’ per tutti questi anni… E’ questo ciò che emerge da un commento piuttosto rigido pubblicato da Chiara Iezzi sulla sua pagina Facebook. Ma qual è il motivo di tanta arrabbiatura? E’ presto detto: a Chiara (più che a Paola, visto che lei si è dissociata pubblicamente da quanto scritto da Chiara), non va proprio giù il fatto che da più parti e da diversi anni, le si additi come ‘lesbiche’. Si, avete proprio capito bene! Loro che, su questa ambiguità ci hanno spesso e volentieri giocato, conquistandosi una larghissima fetta di pubblico omosessuale… Ecco cosa ha scritto Chiara: “Piccola precisazione. Stasera sarò ospite del borgo di Milano […]. Ora il borgo è un club a orientamento gay ma open a tutti e anche se penso che l’orientamento sessuale non debba essere per forza un motivo di orgoglio o di identità (ma ognuno fa quel che vuole) dico una volta per tutte che io sono eterosessuale per evitare commenti fuori posto sulla mia persona (e che ho visto su Fb e che mi hanno fatto inc***are) everybody is free to live life as they like but (please) non inventiamo cose a caso […]. Ognuno porti la responsabilità e la dignità di ciò che è senza attribuire falsamente agli altri cose non vere. io sono etero e non mi va che si dicano bugie sul mio conto. Keep calm un ca**o. Devo vedere la mia musica associata a termini come ‘leccapassere’ o altro. Io non lecco passere, chiaro? Mi fa orrore solo il pensiero. E ora basta ca**o”. Ora, va bene dissociarsi da un’immagine che ci è stata forzatamente attribuita, se non la si considera congrua con la realtà dei fatti, ma addirittura dire che le farebbe ‘orrore’ il sol pensiero di stare con una donna… un po’ esagerato!

 

paola-e-chiara