Some prefer Cake, al via il festival



La cultura lesbo, affonda le radici in profondità, in un tessuto sociale che appartiene a tutti. Ma che spesso viene dimenticato. Per questo, non sono poche le manifestazioni e i festival che vengono dedicati all’argomento.

 

Come uno dei festival internazionali di cinema lesbico più famosi nel nostro paese, cioè ‘Some Prefer Cake’. La manifestazione aprirà i battenti a Bologna a partire dal 19 settembre, per concludersi il 22. Un calendario molto fitto di eventi e presentazioni di pellicole che ruotano totalmente intorno al lesbismo, alle ‘donne che amano altre donne’. Documentari, fiction, film di animazione: in tutto la bellezza di ben 51 film (21 prime, di cui otto europee). Come recita lo slogan ufficiale del Festival, “Se non è scomoda non è la nostra rivoluzione”. Ed è vero: di ‘scomodo’ al ‘Some Prefer Cake’, c’è davvero molto –e ben venga!-. Non per ultimi due film che provengono da paesi ‘difficili’, come il nepalese “Soongava – dance of the orchids”, pellicola del 2012 che vede la firma di Subarna Thapa e il thailandese “She: their love story”, una commedia sempre del 2012 che racconta di due storie d’amore destinate ad intrecciarsi fra loro…

 

Ma il ‘Some Prefer Cake’, come accennato all’inizio, non è solo cinema. Nelle giornate del festival infatti, ci sarà posto che per altre forme d’arte, come la danza, il teatro (con spettacoli e performance), e poi ancora concerti musicali, presentazioni di libri con le autrici, convegni. Un programma che di certo non lascerà a bocca asciutta e regalerà, in maniera approfondita, uno sguardo veritiero sulla cultura lesbo.

 

Cattura