Spettacolo teatrale censurato per bacio lesbo



Siamo nel 2013! ‘Ma và?’ direte voi… Ebbene, c’è chi forse si è perso questo piccolo dettaglio, a giudicare da ciò che è accaduto recentemente… In provincia di Trento, a Padergnone per l’esattezza, uno spettacolo teatrale è stato censurato dal sindaco perché conteneva….un bacio tra due donne!! Insomma, a far saltare la rappresentazione sarebbe stato questo bacio tra due attrici dello spettacolo intitolato ‘La Muffa nel Cassetto’. La compagnia teatrale, ha accusato direttamente il sindaco del paese, Federico Sommadossi, e la sua giunta, per aver ostacolato non solo la messa in scena del proprio lavoro, ma anche per non aver permesso la ‘libera espressione’ che, soprattutto in ambito artistico e culturale, dovrebbe essere garantita. E qui non si parla di situazioni che inneggiano all’odio o ancor peggio, anzi… Basti pensare che lo slogan dello spettacolo censurato, recita così: ‘Ama chi ti pare’. E forse proprio questa semplice frase, deve aver fatto scattare ‘l’allarmismo’ nel sindaco di Pardegnone che, dopo aver accertato che all’interno dello spettacolo era contenuto ‘addirittura’ un bacio saffico, non ha potuto far altro che far scattare la mannaia bigotta della censura. Dal canto suo, il primo cittadino non ci sta a passare per severo censore e, al suo gesto incomprensibile, tenta di giustificarsi con queste parole: “Quella scena era fuori tema e non adatta a un pubblico di adolescenti”… Insomma, a Padergnone gli adolescenti non devono sapere che può esistere l’amore tra due donne, tra due persone dello stesso sesso. Non lì, in Trentino, in Italia. Non nel 2013…

 

Marge Simpsion, Lady Gaga, bacio lesbo